www.wutel.net   - Solar Energy Way -                      

                                                  Gruppo per le energie rinnovabili e l'ambiente 

www.wutel.net ----> Progetto "ECO-LAMP" <----- www.wutel.net -----> Progetto "ECO-LAMP" <---- 

 

HOME_PAGE    ECOLOGIA    LINK INTERNET    DOWNLOAD    INDICE SITO

 

Autocostruzioni "fai-da-te" di lampade a LED funzionanti in corrente continua ( da 5 a 12V ) ed in corrente alternata ( 230V )

   http://www.wutel.net/ecolamp

 

 

......

  PREMESSA: 

   visto che anche il nostro modo di illuminare gli ambienti dove viviamo/lavoriamo può decisamente contribuire al risparmio energetico ed alla salvaguardia dell'ambiente, ecco la possibilità di poterci realizzare delle lampade da interni e da esterni (anche e soprattutto con materiali semplici e di recupero), utilizzando dei LED a bassissimo consumo e ad alta resa luminosa.

   Le lampade a LED costruite "fai da te", possono così essere collegate ed alimentate:

- direttamente tramite piccoli impianti autonomi funzionanti ad energia solare fotovoltaica (vedi ad esempio qui --->  http://www.wutel.net/fotovoltaico );

- dalla rete elettrica a 230V tramite opportuni trasformatori, magari anche di recupero (es. caricabatterie in disuso di vecchi telefoni cellulari/cordless, alimentatori per radio/lettori CD audio portatili, ecc.);

- tramite semplici circuiti d'alimentazione (anche questi autocostruiti) per il collegamento diretto dei LED alla rete a 230V, senza l'utilizzo di trasformatori.


   Per poter realizzare queste lampade occorre soltanto un minimo di attrezzatura tecnica (pinze, forbici, cacciaviti, ecc.), di conoscenza base dei circuiti elettrici/elettronici e di manualità nell'utilizzo del saldatore elettrico a stagno.

   Occorre però, soprattutto, la nostra fantasia ed immaginazione nel "vedere" negli oggetti di vita quotidiana, una possibilità di trasformazione o riutilizzo per la realizzazione di lampade a LED.  

  E' anche importante ricordare che le lampade a LED autocostruite sono tutte  riparabili !

  Infatti essendo interamente assemblate "fai-da-te", i vari componenti sono tutti singolarmente e facilmente sostituibili in caso di guasto. Questo permette così alle nostre realizzazioni luminose a LED, di poter durare moltissimi anni e, sicuramente, molto di più rispetto alle lampade commerciali.

  Anche dal punto di vista della robustezza meccanica, i LED sono decisamente impareggiabili. Infatti se vi dovesse cadere dalle mani una lampadina ad incandescenza o a fluorescenza (a risparmio energetico), molto probabilmente le parti in vetro si romperebbero rendendo di fatto inutilizzabile la lampada e poi, nel caso delle lampade fluorescenti, disperdendo anche nell'ambiente sostanze tossiche nocive e pericolose.

   Le lampade a LED invece, soprattutto se autocostruite, di solito in caso di caduta accidentale non subiscono alcun danno o al limite molto limitati e comunque riparabili, proprio grazie alla notevole robustezza dell'involucro trasparente che riveste la parte interna del LED.

 

   I costi contenuti per la realizzazione di queste lampade, rapportati al loro elevato rendimento luminoso e di durata, ci permetteranno inoltre d'illuminare meglio i nostri ambienti ed i nostri momenti di vita, soprattutto in maniera veramente ecologica ed a bassissimo consumo.

 

   Inoltre, potendo scegliere noi il tipo di LED da utilizzare per le nostre realizzazioni possiamo gestire a nostro piacimento sia il flusso luminoso che meglio si adatta all'ambiente ed alla lampada che abbiamo deciso di realizzare (es. luce diffusa, concentrata "a spot" o mista), il colore, nonché le tonalità cromatiche della luce (es. luce bianca "calda" o "fredda").

 

   Per avere un'idea ed un esempio dei vari tipi/modelli di LED che sono stati utilizzati per la realizzazione delle lampade "fai-da-te", descritte successivamente in questa pagina, vedi la scheda riassuntiva (cliccando il tasto qui sotto), dove sono riportate tutte le principali caratteristiche tecniche di vari LED a luce bianca :

 

CARATTERISTICHE TECNICHE LED

 

 

 

......
 

 

Qui di seguito sono riportati alcuni esempi di lampade a LED realizzate "fai-da-te" dai nostri amici, simpatizzanti del gruppo " wutel.net "

 

 

  -Lampadario a 90 LED

   

   Questo lampadario, funzionante a 12 e/o 230Volt, è stato realizzato dal nostro amico simpatizzante Maurizio S. per l'illuminazione del soggiorno di casa.

 

   Per l'assemblaggio sono stati utilizzati i seguenti materiali (alcuni anche di recupero):

-  due supporti in materiale plastico trasparente (plexiglass) da 50x50 cm.;

   

-  90 led a luce bianca da 10mm di diametro - 140.000mcd - 3,2V 20mA ;

-  30 resistenze elettriche da 220 ohm 1/2 Watt;

-  un alimentatore 230Vac -> 12Vdc (30Watt) per poter far funzionare il lampadario con la rete elettrica di casa a 230V;

-  viti, staffe, rondelle, distanziali e cavetti d'acciaio per la realizzazione della struttura;

-  dei fogli adesivi lucidi ad "effetto specchio" per riflettere meglio la luce verso il basso e per non far vedere i collegamenti elettrici tra i led;

-  una vecchia tenda in plastica per creare gli elementi decorativi del lampadario;

   

-  un cavetto elettrico "a torciglione" con rosone in plastica (recuperato da un vecchio lampadario) per il fissaggio a soffitto. 

 

 

 
  - Lampadario "Burnia" con 5 lampadine LED "a
filamento"

   

    Questo lampadario, funzionante a 230Volt, è stato realizzato da Silvia e Daniele per l'illuminazione del terrazzo coperto di casa.

   Per vedere nel dettaglio le modalità di realizzazione del lampadario a LED "Burnia", clicca sul pulsante qui sotto:

LAMPADARIO "Burnia"


 

 

  - Lampada a 60 LED - 12/230Volt

   Questa lampada con attacco a vite per lampadine E14 (tipo piccolo), è stata trasformata a LED (con consumo 4,8 Watt), per poter funzionare sia a 12V (in corrente continua), tramite un piccolo generatore elettrico fotovoltaico autonomo ( G.P.S.40W ), che a 230V (in corrente alternata) tramite la rete elettrica domestica, grazie ad un piccolo trasformatore di recupero.

   Per la sua realizzazione sono stati utilizzati i seguenti materiali (alcuni anche di recupero):

-  un portalampada metallico orientabile dotato di morsetto a vite per il fissaggio a mensole, mobili a ripiani o tavoli;

-  un foglio di materiale plastico (recuperato da una vaschetta per alimenti), ritagliato del diametro voluto, come supporto per i led;

-  una lampadina ad incandescenza bruciata (con attacco piccolo E14) dalla quale è stato recuperato il filetto a vite metallico per il collegamento dei led al portalampade già installato nella lampada; 

-  un ritaglio di carta adesiva argentata (ad effetto specchio) per riflettere meglio la luce verso l'esterno della lampada;

-  60 LED a luce bianca da 5mm di diametro -> 55.000mcd - 3,2V - 20mA;

-  20 resistenze elettriche (€ 0.10 cad.);

-  un trasformatore 230Vac -> 12Vdc (recuperato da un vecchio lettore portatile di CD audio guasto).

 

 

 
 

 

  -Lampada CD-BOX 30 LED - 12Volt

   

   Questa lampada da tavolo, funzionante a 12 Volt, è stata realizzata da Federico C. (di anni 10), con la supervisione del papà durante tutte le fasi di montaggio, saldatura e collegamento elettrico dei componenti.

   Per la realizzazione sono stati utilizzati i seguenti materiali di recupero:

  -  un contenitore vuoto in plastica trasparente (porta CD);

  -  30 LED a luce bianca da 4,8mm di diametro - 17.000mcd - 3,2V 20mA e 10 resistenze elettriche da 220 ohm, smontate da un vecchio circuito stampato;

  -  un cavetto elettrico con interruttore e fusibile recuperato da una vecchia lampada da tavolo. 

 

 
 

 

  -Scritta luminosa a 36 LED - 12Volt

   

   Anche le scritte luminose possono essere realizzate con facilità e fantasia grazie ai LED. Questa in esempio, funzionante a 12 Volt, è stata realizzata per scopi didattici da C.F. (di anni 12), con la supervisione dei volontari wutel.net durante tutte le fasi di montaggio, saldatura e collegamento dei componenti.

Per la realizzazione sono stati utilizzati i seguenti materiali:

-  un foglio in materiale plastico (PVC) come supporto per i LED;

-  36 LED a luce bianca da da 10mm di diametro - 140.000mcd - 3,2V 20mA ;

-  12 resistenze elettriche da 220 ohm 1/2 Watt ;

-  un cavetto elettrico con interruttore e fusibile recuperato da una vecchia lampada da tavolo. 

   Per questa realizzazione sono stati utilizzati soltanto dei LED a luce bianca, ma ovviamente si possono anche usare LED di altri colori o misti. Inoltre, con dei semplici circuiti ad intermittenza (anche questi funzionanti a 9/12Vdc ed autocostruiti) si possono realizzare delle simpatiche animazioni e/o giochi di luce delle scritte o dei disegni luminosi.

  I consumi di queste "insegne" luminose? Veramente minimi! Quella descritta qui sopra consuma soltanto 0,2A a 12V (2,4Watt).

 

 
   

  -Barra a 48 LED - 12Volt

   

   Questa lampada d'ambiente, funzionante a 12 Volt (consumo 3Watt), è stata realizzata per illuminare una piccola stanza ed in particolare per permettere la lettura di libri sotto il fascio principale di luce.

   Per la sua realizzazione sono stati utilizzati i seguenti materiali (alcuni anche di recupero):

-  una canalina in plastica per cavi elettrici di 1 metro di lunghezza;

-  un cavetto elettrico con fusibile ed interruttore recuperato da una vecchia plafoniera;

-  48 LED a luce bianca da 10mm di diametro - 140.000mcd - 3,2V 20mA e 16 resistenze elettriche da 220 ohm.

   Un'analoga lampada lineare a LED è anche stata realizzata con 95 led a luce bianca (tonalità calda), da 4,8mm di diametro - 14.000mcd - 3,2V 20mA (€ 0,18 cad.). Per quest'ultima lampada sono stati utilizzati specifici LED ad ampio cono di luce, per ottenere un maggior angolo d'emissione luminosa nell'ambiente (infatti, i led da 140.000mcd hanno un angolo di emissione luminosa di 15°, mentre i led da 14.000mcd hanno un angolo di 100°). Per vedere le foto e la scheda descrittiva della barra a 95 LED (a luce calda), clicca il seguente link internet: 

http://www.wutel.net/ledlamp

 

 
   

  -Faretto a 36 LED - 12Volt

    

    Questo faretto per esterni a bassissimo consumo (2 Watt), funzionante a 12 Volt, è stato ideato per illuminare le aree esterne in alternativa all'utilizzo delle lampade alogene.

   Per la sua realizzazione sono stati utilizzati i seguenti materiali (alcuni anche di recupero):

-  un faretto per esterni a tenuta stagna (IP54);

-  un ritaglio di plastica da 11x7cm come supporto per i LED.

-  36 LED a luce bianca da 10mm di diametro - 140.000mcd - 3,2V 20mA e 12 resistenze elettriche da 220 ohm;

-  un diodo 1N4007 ed un fusibile da 500mA recuperati da un vecchio circuito stampato. 

 

 
 

 

  -Barra a 30 LED - 12Volt

   Questa lampada d'ambiente (consumo 5 Watt), funzionante a 12 Volt, è stata realizzata per illuminare una scrivania e l'area ricavata sotto il letto a soppalco.

   Per la sua realizzazione sono stati utilizzati i seguenti materiali (alcuni anche di recupero):

-  una canalina in plastica per cavi elettrici da 50 cm. di lunghezza di colore marrone;

-  30 LED a luce bianca ad alta intensità luminosa da 8mm di diametro - 120.000mcd con 140° di ampiezza del fascio luminoso;

-  10 resistenze elettriche (€ 0,10 cad.);

-  un cavetto elettrico con fusibile ed interruttore recuperato da una vecchia lampada da tavolo. 

 

 
   

    -Plafoniera a 16 LED - 12Volt

    Questa plafoniera per esterni è stata trasformata a LED (consumo 4 Watt) per poter funzionare con un impianto fotovoltaico autonomo a 12Volt .

   Per la sua realizzazione sono stati utilizzati i seguenti materiali (alcuni anche di recupero):

-  una plafoniera in plastica e vetro da esterni;

-  un disco in plastica come supporto per i led ricavato da un vecchio contenitore per alimenti;

-  delle cannucce colorate per bibite come isolatori delle resistenze elettriche; 

-  12 led a luce bianca da 120.000mcd e 140° di ampiezza del fascio luminoso;

-  4 led a luce bianca da 280.000mcd e 40° di ampiezza del fascio luminoso;

-  6 resistenze elettriche;

-  un cavetto elettrico con fusibile. 

 

 

 
   

    -Plafoniera a 18 LED - 12Volt

    Questa plafoniera per esterni è stata trasformata a LED (consumo 3,5 Watt), per poter funzionare con l'alimentatore del citofono apriporta esterno ed illuminare una parte buia di un  cortile.

   Per la sua realizzazione sono stati utilizzati i seguenti materiali (alcuni anche di recupero):

-  una plafoniera in plastica da esterni;

-  un supporto in plastica per i LED, ricavato da un coperchio in plastica (PVC);

-  18 led a luce bianca da 120.000mcd e 140° di ampiezza del fascio luminoso;

-  6 resistenze elettriche;

-  un fusibile con portafusibile. 

 

 

 
 

 

  - Albero decorativo 10 LED - 12Volt

   Questo portacandela in metallo e madreperla, è stato trasformato in una lampada ambientale decorativa a LED (consumo 2 Watt), da collegare (tramite un piccolo trasformatore) alla rete elettrica domestica a 230V.

   Per la sua realizzazione sono stati utilizzati i seguenti materiali (alcuni anche di recupero):

-  un portacandela metallico;

-  10 LED a luce bianca da 5mm di diametro - 20.000mcd (recuperati da una decorazione natalizia parzialmente guasta);

-  4 resistenze elettriche;

-  un trasformatore 230Vac -> 12Vdc (recuperato da un vecchio telefono cordless in disuso). 

 

   Effetto luminoso notturno

 

Particolare di montaggio dei led lungo la struttura metallica dell'albero decorativo

(clicca sull'immagine per ingrandirla)

 

 
 

 

 -Lampioncino decorativo natalizio a 3 LED - 12Volt

 

   

   Questo lampioncino decorativo natalizio, è stato trasformato a LED per poter funzionare alimentato da una batteria a 12Volt, che viene ricaricata grazie ad un piccolo generatore autonomo ad energia solare fotovoltaica (G.P.S.10W), in modo da utilizzare una fonte d'energia pulita e rinnovabile ed evitare di contribuire agli sprechi energetici che proprio maggiormente sono presenti durante il periodo natalizio, anche a causa delle innumerevoli, ed a volte esagerate (nei consumi), decorazioni luminose alimentate dalla rete elettrica a 230Volt.

  Vedi al riguardo la scheda in formato .pdf su: ---> Natale e sprechi energetici

  Per la sua realizzazione sono stati utilizzati i seguenti materiali (alcuni anche di recupero):

-  un ritaglio in plastica riciclata come supporto per il fissaggio dei LED, delle resistenze e del il diodo (FOTO1 );

-  3 LED a luce bianca ad alta intensità da 140.000mcd e due resistenze elettriche (FOTO2 );

-  1 diodo 1N4007;

-  un cavetto elettrico con fusibile ed interruttore recuperato da un vecchio alimentatore. 

 

 
 

 

Per vedere altri esempi di lampade a LED "fai-da-te", clicca il seguente link: 

--->    http://www.wutel.net/ledlamp    <---

 

Istruzioni "passo-passo" per la realizzazione di lampade a LED, schede informative/descrittive, schemi elettrici ed elettronici si trovano invece al seguente link: 

--->    http://www.wutel.net/schede   <---

 

 

 
 

 

 

     Attenzione!  E' importante ricordare che durante la costruzione delle lampade a led dobbiamo assolutamente rispettare tutte le norme di sicurezza mentre utilizziamo gli utensili ed il saldatore, facendo inoltre sempre verificare da una persona esperta e qualificata, prima del collegamento della nostra nuova lampada alla rete elettrica (anche se autonoma e/o a bassa tensione), la corretta esecuzione di tutti i collegamenti elettrici realizzati.  

 

 

 
 

 

 

 
 

 
 

         HOME_PAGE    ECOLOGIA    LINK INTERNET    DOWNLOAD    INDICE SITO

 

 

Privacy Policy