logo wutel

                                     

 

 

HOME_PAGE   ECOLOGIA   AVVISI-EVENTI   LINK   INDICE SITO

 

RADIOAMATORI    C.B.    BAND PLAN    RADIO

 

 

 

......

 

- Ricetrasmettitori radio portatili LPD 433 e PMR 446 -

Le ricetrasmittenti portatili "PMR" e "LPD sono delle piccole radio portatili (omologate), di libera vendita, utilizzabili da tutti per comunicazioni a medio/breve raggio per motivi personali, lavorativi, sportivi, escursionistici e di ausilio a varie attività.

(nella foto alcuni modelli d'esempio di ricetrasmettitori portatili LPD-PMR)

 

I modelli PMR operano sulla frequenza dei 446 MHz in FM ed hanno una potenza di trasmissione (RF) di 500 mW.

Hanno a disposizione 8 canali, separati tra loro di 6.25 KHz, così come da seguente tabella:

Frequenze assegnate ai ricetrasmettitori PMR

FREQUENZA (MHz)

CANALE PMR

FREQUENZA (MHz)

CANALE PMR

446.006.25

1

446.081.25

7

446.018.75

2

446.093.75

8

446.031.25

3

 

446.043.75

4

 

446.056.25

5

 

446.068.75

6

 

Le radio PMR, avendo una potenza maggiore di quelle LPD (descritte successivamente) ed utilizzando delle frequenze solitamente prive di “disturbi vari”, vi potrebbero permettere un miglior collegamento radio in condizioni invece limite per gli apparati LPD. 

Le ricetrasmittenti LPD e PMR, sono anche utilizzabili nell’ambito della maggior parte dei paesi della Comunità Europea, avendo così la possibilità di poterli liberamente portare con noi anche all’estero per vacanza o lavoro.

Come accennato precedentemente, le altre radio utilizzabili per scopi personali di comunicazione a corto raggio sono denominate LPD. Operano su frequenze più basse (433 MHz) e con potenze minori (10 mW).

Gli LPD sono dotati di 69 canali, separati tra loro di 25 KHz.

Dal 1° Gennaio 2002 tutti gli apparati LPD sono di libero utilizzo, secondo quanto disposto dal DPR 447 del 5 ottobre 2001, art.6, par.1 lettera Q, pubblicato sul Supplemento Ordinario n. 282/L della Gazzetta Ufficiale n.300 del 28 Dicembre 2001. Tale libero utilizzo esenta sia dal pagamento della prevista tassa annuale d'utilizzo (come invece richiesta per le apparecchiature radio PMR e C.B.), sia dal presentare la denuncia di inizio attività. Tuttavia, l'uso libero di tali apparati è limitato ai primi 20 canali, così come specificato dal Piano Nazionale di Ripartizione delle Frequenze, nota 100A.

 

FREQUENZA

CANALE LPD

FREQUENZA

CANALE LPD

433.075

1

434.000

38

433.100

2

434.025

39

433.125

3

434.050

40

433.150

4

434.075

41

433.175

5

434.100

42

433.200

6

434.125

43

433.225

7

434.150

44

433.250

8

434.175

45

433.275

9

434.200

46

433.300

10

434.225

47

433.325

11

434.250

48

433.350

12

434.275

49

433.375

13

434.300

50

433.400

14

434.325

51

433.425

15

434.350

52

433.450

16

434.375

53

433.475

17

434.400

54

433.500

18

434.425

55

433.525

19

434.450

56

433.550

20

434.475

57

433.575

21

434.500

58

433.600

22

434.525

59

433.625

23

434.550

60

433.650

24

434.575

61

433.675

25

434.600

62

433.700

26

434.625

63

433.725

27

434.650

64

433.750

28

434.675

65

433.775

29

434.700

66

433.800

30

434.725

67

433.825

31

434.750

68

433.850

32

434.775

69

433.875

33

 

433.900

34

 

433.925

35

 

433.950

36

 

433.975

37

 


LPD e’ una sigla che sta per “Low Power Device” (L.P.D.), cioè apparecchiatura a bassa potenza. La "bassa potenza" è riferita, ovviamente, al valore di uscita RF (radiofrequenza) della radio.

La potenza d’uscita massima ammessa dalla legge per questi apparati LPD è, come dicevamo, soltanto di 10 mW. E’ un valore piuttosto "basso", ma permette comunque di effettuare delle comunicazioni di buona qualità entro determinate condizioni ambientali.

________________________________________________________________________

La portata:

tipicamente per le radio LPD/PMR vengono riportate sulle confezioni, o sui siti internet, delle indicazioni tipo: "portata fino a 2/5 Km". Questo, per un dispositivo radio, è quanto di più fuorviante si possa dire.

La portata reale dipende infatti notevolmente da una serie di fattori tra cui la presenza di disturbi sulla frequenza (canale) che intendiamo utilizzare, nonché dalla presenza di ostacoli di una certa rilevanza tra chi trasmette e chi riceve. La portata dipende inoltre dalle dimensioni dell'antenna che, soprattutto su questi dispositivi portatili, è normalmente di ridotte dimensioni e di basso rendimento. In pratica, quindi, è difficile dire con esattezza a priori quale sarà l'effettiva distanza massima raggiungibile tra due radio di questi tipi.

Bisogna sicuramente provare nelle proprie condizioni d'uso tipiche per poterla determinare con precisione.


In linea di massima le capacità operative delle radio PMR (quelle con 500mW di potenza) sono comunque le seguenti:

Dall'interno di casa (vicino alla finestra) ad un punto per strada a circa 900 metri di distanza, con alcune case nel mezzo, è possibile sentirsi anche se a volte la comunicazione può risultare a tratti disturbata. Se il ricetrasmettitore viene portato fuori dall'abitazione (o se questo si trova al primo piano dell'edificio) la qualità audio migliora decisamente.

Dall'interno di casa ad un altro punto all'interno di un edificio, a circa 350 metri di distanza in linea d'aria, con dei gruppi di case in mezzo, è possibile comunicare ma a volte la comunicazione può risultare piuttosto disturbata.

All'aperto da una collina fino a valle, quasi a portata ottica (nel senso che le due antenne delle radio quasi si vedono) a una distanza di circa 1,5/2 Km: l'audio e' perfetto ma peggiora rapidamente se ci si sposta mentre si comunica o appena si frappone qualche ostacolo, grossi alberi o edifici.

Tra due auto in movimento l'audio e' ottimo entro i 300/400 metri in città ed in montagna. Nei rettilinei ed in autostrada sarà certamente meglio, ma dipenderà sempre da eventuali disturbi sul canale di trasmissione (anche provocati a volte dal motore a scoppio del veicolo) e da eventuali grosse masse metalliche (es. camion) che si interporranno tra i due apparati radio.

Tra una radio portatile LPD/PMR ed una stazione fissa (es. radioamatoriale, dotata quindi di antenne fisse di buon rendimento, si possono invece raggiungere buoni collegamenti radio nel raggio di 4 Km, anche con ostacoli in mezzo (edifici o alberi) ed addirittura collegamenti di 20 Km ed oltre in linea d’aria (es. tra la cima di una montagna e la pianura sottostante, o tra la costa ed un'imbarcazione al largo).

 
Alcuni suggerimenti per l'utilizzo dei ricetrasmettitori portatili LPD o PMR possono per esempio essere i seguenti:

- Durante le gite in montagna/mare/bicicletta.

- Durante feste o le manifestazioni sportive (staff organizzativo).

- All'interno di un'attività commerciale (come cercapersone).

- Nei cantieri.

- Nelle fiere.

- Sulla spiaggia.

- Durante un viaggio con amici su due o più auto separate (per l'utilizzo durante la guida da parte del conducente del veicolo, devono essere rispettate le norme che prevedono l'uso dell'auricolare o del dispositivo vivavoce -VOX-).

- Tra due abitazioni vicine (trattandosi di interni, meglio entro i 200/300 metri).

- In campeggio.

- Per collegare l'appartamento con la taverna, cantina, box, giardino ecc. .

Ovviamente, anche se si parla di solito dell'utilizzo di due radio, se ne possono impiegare quante se ne vogliono (es. comitive in gita), l'importante è comunque avere lo stesso tipo di radio (PMR o LPD), sintonizzarsi sullo stesso canale ed eventualmente impostare lo stesso “SUB-TONO CTCSS/DCS” (funzione presente in quasi tutti i modelli di LPD e PMR) utile per escludere la ricezione di altre trasmissioni radio che vengono fatte sullo stesso canale da noi scelto ma non effettuate da persone del “nostro gruppo".
 
  Inoltre, sia per i PMR che per gli LPD, è una buona idea utilizzare per il loro funzionamento delle pile ricaricabili (ricaricate anche grazie all' energia solare). Questo permette così di salvaguardare l'ambiente e di risparmiare parecchio sui costi d'acquisto delle batterie. 

 

 

......
 

 

 

 

RADIOAMATORI    C.B.    BAND PLAN    RADIO

 

HOME_PAGE    ECOLOGIA    LINK    INDICE SITO

 

 

 
 

 

Privacy Policy